Amaro del Capo o San Marzano? Scegli il tuo amaro…

Caffo Continuerà a produrre anche Borsci S. Marzano.
Verso il rinnovo il contratto di affidamento temporaneo dell’industria di liquori Borsci di Taranto – produttrice dell’Elisir San Marzano – al gruppo Calabrese Caffo specializzato nel settore degli amari. Entrambi sono marchi storici: Borsci esiste dal 1840, Caffo ha più di 100 anni. La proroga è la soluzione scaturita in un incontro tra Provincia di Taranto, sindacati dell’agroalimentare, gruppo Caffo e curatela fallimentare da cui dipende lo stabilimento Borsci.

L’ulteriore rinnovo serve a scongiurare lo stop dello stabilimento che, in assenza di novità, sarebbe scattato dal 22 ottobre. Caffo, che produce il «Vecchio Amaro del Capo», ha in concessione temporanea il complesso Borsci, che viene da un periodo di chiusura, da circa tre anni e adesso punta all’affidamento definitivo. Gli si oppone il gruppo che produce l’«Amaro Lucano». La Calabria Vince.

14717038_671263676365257_6917841724566969669_n

Bookmark the permalink.

Comments are closed